Come-pagare-il-10-per-cento-di-tasse

Con le aste al ribasso puoi acquistare un iPhone con pochi centesimi!

Conosci le aste al ribasso? Si tratta del fenomeno del momento, che ti consentono ad esempio di acquistare un iPhone con pochi centesimi, praticamente gratis!

Con le aste al ribasso puoi acquistare un iPhone con pochi centesimi!Alcuni esempi: Sony Vaio a 5 euro, un iPhone a meno di 5 euro, e tante altre offerte apparentemente incredibili.
Viene spontaneo chiedersi dov’è il trucco o, peggio, se si tratta di una truffa!

Epure è il fenomeno del momento.
Lo staff di Webmaster-Roma.com ha indagato sul fenomeno. E adesso vi spieghiamo come funzionano queste “aste al ribasso”!

Come funzionano le aste al ribasso
L’utente ha a disposizione un elenco di prodotti messi all’asta fra i più diversi, dai prodotti di elettronica come iPhone, iPad e Notebook, a buoni spesa presso negozi o siti di e-commerce.
Ma possizmo trovare anche altri beni, fino alle automobili!
Ad esempio, mettiamo di essere interessati all’acquisto di un iPhone.
Girando sui vari siti di aste al ribasso, di cui abbiamo inserito un elenco a fondo pagina, cerchiamo le inserzioni dello smartphone dei nsotri sogni.
A questo punto seguiamo le indicazioni del sito, che variano da sito a sito.
In generale dovremo aprire un nostro account personale e, per ogni offerta, versare un piccolo importo, ad esempio 2 euro.

A questo punto potremo provare a fare un’offerta. Il bello è che il sistema non è quello tradizionale delle aste on line, come eBay per intenderci, in cui si aggiudica l’oggetto chi offre la cifra più alta, bensì l’opposto: vince chi ha fatto l’offerta più bassa! Ovvero chi ha offerto di meno.
Il segreto per aggiudicarsi l’oggetto è quindi fare la proposta di acquisto al prezzo più basso possibile, all’importo che nessun altro utente ha ancora fatto.
In caso di parità di importo offerto vince l’ asta al ribasso chi ha fatto l’offerta prima degli altri.

Cosa ci guadagna si sito di Aste al ribasso
Come abbiamo già anticipato, per partecipare ad ogni offerta bisogna pagare un piccolo importo, solitamente di 2 euro.
E l’asta si chiude nel momento in cui è stato raggiunto un certo numero di offerenti.
Così, ad esempio, uno smartphone del valore di 600 euro viene venduto apparentemente a 2 euro; in realtà se hanno partecipato 400 offerenti l’importo ottenuto è pari a 800 euro, al quale deve essere sommato quello messo offerto dall’aggiudicatario.
Il segreto natualmente è di consentire la messa all’asta di un numero contenuto di oggetti, così da concentrare il numero degli interessati su poche aste.

Essenziale nel giocare alle aste al ribasso è diventata la strategia.
Ci sono dei veri e propri specialisti capaci di giocare ad aste su più siti contemporaneamente, ottenendo un certo numero di risultati positivi in poco tempo.

Quello che vi consigliamo, se siete interesssati alle aste al ribasso, è di avvicinarvici con un pò di cautela.
Infatti, dato che gli oggetti interessanti sono comunque tanti in circolazione sui vari siti di aste on line di questo tipo, può essere facile farsi prendere la mano. E il “gioco” può diventare compulsivo!
Basta poco per arrivare a spendere anche 50 o 100 euro nelle aste on line!

Siete interessati a visitare le offerte dei siti di Aste on line? Allora date un’occhiata all’elenco che trovate a fondo pagina!

Lo staff di webmaster.roma.com

Ecco un elenco di siti di aste al ribasso :

    Gif4bid.com
    asteribasso.tv

    No comments to display