Come-pagare-il-10-per-cento-di-tasse

La crisi mette gli imprenditori in fuga dall’ Italia

Gli imprenditori scappano dall’Italia. Con il passare del tempo e l’acuirsi della crisi si denota una vera e propria fuga dal belpaese.
Sono molti i fattori che stanno portando, ormai da molto tempo, gli imprenditori italiani a trasferirsi all’estero.

La fuga dall’Italia non riguarda quindi solo le grandi aziende (vedi Fiat) e persone con alto livello di specializzazione e qualifiche, ma anche gli imprenditori, compresi quelli che fanno riferimento al settore delle PMI (piccole e medie imprese).

Cosa sta spingendo i nostri imprenditori ad espatriare?
I motivi sono tanti. Solo per elencarne alcuni:

- L’ormai elevatissima pressione fiscale, a causa anche di un debito pubblico palesemente fuori controllo;
- L’inefficienza della burocrazia;
- La mancanza di infrastrutture degne di un paese sviluppato;
- L’elevato costo dell’energia e delle materie prime (fattore legato, in parte, al punto iniziale dell’elenco);
- La mancanza di leggi e regolamenti certi e la continua variazione delle normative (a seconda delle necessità contingenti dello Stato e degli Enti territoriali);
- L’inefficienza grottesca della Magistratura.

Questo elenco di fattori penalizzanti, sicuramente incompleto, è davvero impressionante.

La reazione: gli imprenditori in fuga!
Fare impresa in un paese come l’Italia è davvero molto difficile, e lo sarà sempre di più.
E varcare i confini oggi è una cosa molto semplice, soprattutto all’interno dell’Europa.

Apriamo una parentesi: date un’occhiata al LINK A FONDO PAGINA, abbiamo selezionato un articolo che riguarda la SVIZZERA, sicuramente lo troverete interessante!

Alcuni paesi, colta l’importante occasione, hanno deciso di intercettare questa potenziale domanda creando condizioni favorevoli all’espatrio delle nostre imprese.
Un esempio è la campagna pubblicitaria adottata dalla Carinzia (regione dell’Austria confinante con le regioni del Veneto e del Friuli Venezia Giulia), per attrarre le imprese italiane.

imprenditori in fuga dall’ ItaliaIl Friuli è letteralmente tappezzato da cartelloni pubblicitari che invitano i nostri imprenditori ad informarsi sulle agevolazioni a loro disposizione, nel caso decidessero di trasferirsi oltre confine.
L’esempio della Carinzia non è isolato. La stessa iniziativa è stata adottata anche Francia, Serbia e da diversi paesi dell’Est Europa.
E la risposta degli imprenditori italiani non si è fatta attendere!

Si calcola che le 1100 imprese espatriate in Austria, hanno portato con loro circa 26 miliardi di euro di investimenti. Oggi le imprese italiane in Austria sono seconde in numero solo a quelle tedesche.

Gli incontri e le convention organizzate fra rappresentanti delle organizzazioni e degli enti di paesi a noi vicini, con il mondo dell’imprenditoria, vengono realizzati frequentemente.
L’obiettivo di queste organizzazioni è quello di portare i nostri imprenditori a conoscenza delle opportunità e degli incentivi offerti dal proprio territorio, stato o regione.
E trovano terreno fertile a causa dello stato d’animo dei nostri imprenditori, delusi e stanchi a causa della crisi e degli aspetti che abbiamo elencato all’inizio, ed in cerca di soluzioni migliori di quella presente sul nostro territorio.

Ecco di cosa si parlava durante un recente meeting organizzato nel mese di maggio con la partecipazione di autorità rappresentative della Carinzia:

Sette giorni per ottenere una concessione edilizia, 80 per l’autorizzazione a realizzare un impianto industriale, fisco vantaggioso sia sugli utili d’impresa che sui salari dei dipendenti. Naturalmente dell’esistenza dell’ Irap neanche a parlarne!
Notevole flessibilità del lavoro (è possibile licenziare con un preavviso di sei settimane).
Sgravi sui finanziamenti alla ricerca fino al 25% dei costi sostenuti.

Agli imprenditori, rimasti a bocca aperta, deve essere sembrato il Paradiso…. E a soli 200 km da casa!

Ci sentiamo di fare una previsione: l’esodo degli imprenditori in fuga dall’Italia continuerà!

Per caso ci state facendo un pensierino anche voi…?
Beh, nel caso avvisateci!

Lo staff di webmaster-roma.com

Una sorpresa per i nostri lettori – Cliccare sul link –> TRASFERISCI LA TUA AZIENDA IN SVIZZERA

Post Tagged with ,

    No comments to display